Nel praticare attività sportiva spesso capita di poter incorrere in piccoli “incidenti”,  a volte anche causati da una nostra non proprio consona preparazione atletica  ma anche dovuta a veri e propri traumi nella pratica.

Ne nasce una lecita  domanda,  spontanea   per noi Reflessologi :  come si possono affrontare correttamente questi piccoli o grandi traumi, in modo da ristabilire il più presto possibile l’integrità fisica?  Mantenendo sempre presente il concetto che  la Reflessologia Plantare  non è una terapia medica  e che il  Reflessologo  lavora  in sinergia con il medico e con il fisioterapista,  la R.P. ultimamente  trova applicazione con evidenti e rapidi risultati anche nel SETTORE SPORTIVO,   a livello  Dilettantistico,  Professionistico ed Agonistico.    L’ ambito applicativo è quello relativo,  nella maggioranza dei casi esaminati, alla  traumatologia sportiva. Le problematiche che colpiscono di più  l’ atleta sono quelle di tipo  muscoloscheletrico.

Traumi  nella  pratica  sportiva  o lesioni muscolari / tendinee  tipiche del mondo dello Sport,  possono essere trattati  mediante  le metodiche di Reflessologia Plantare , in quanto mediante  la stimolazione di tutti gli organi interessati, favorisce l’eliminazione delle tossine, la produzione di antiinfiammatori naturali ed endorfine, stimolando  il corpo  al riacquistare  la  naturale capacità di recupero.

Quando e in che situazioni ?    In caso di  Sovraccarico  muscolare, quando la muscolatura ipertonica e poco elastica sollecita in modo marcato  le articolazioni creando eccessivo stress.  Generalmente il muscolo può anche essere particolarmente tonico, ma è di vitale importanza che sia anche elastico, questo eviterà con il tempo l’insorgere di problematiche  quali tendiniti, stiramenti, strappi, discopatie alla colonna vertebrale ecc.
Si rivela importantissima  nel PRE e POST allenamento,  molto indicata in questa fase poiché  svolge sull’ organismo un’azione di rilassamento, unita ad una azione drenante,  eliminando le tossine metaboliche accumulate  nell’ attività muscolare.   In tale senso  possiamo  impostare  per l’ atleta un percorso reflessologico  che lo accompagni nella sua preparazione sportiva. 

Nei  Traumi da percossa, i quali si  riscontrano  generalmente e soprattutto praticando sport  quali possono essere le Arti  MarzialiCalcioRugby. L’ attività reflessologica  risulta molto  valida ed efficace in quanto  coinvolgendo  e trattando le  zone reflesse della parte contro laterale e non direttamente coinvolta (  sarebbe impossibile e non consigliato )  si favorirà   un assorbimento graduale del versamento stesso. Nella nel caso in cui siano presenti contusioni dolorose a livello articolare, stimoli reflessi su punti ben specifici,  consentiranno un  miglioramento  ed un sollievo  dal dolore.

Pin It on Pinterest

Questo sito web utilizza i cookie. Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire
funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul
modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web,
pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che
hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi.
Acconsenti ai nostri cookie se continui ad utilizzare il nostro sito web. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi